Seminario sulla Privacy: un altro importante successo per Volley Futuro

Ancora una volta Volley Futuro, con il suo impegno nell’organizzare e promuovere eventi formativi, raccoglie consensi importanti dal movimento sportivo.

Un altro appuntamento culturale dedicato alle società sportive ha infatti segnato il tutto esaurito ed un alto livello di soddisfazione da parte dei partecipanti presenti; parliamo del seminario sul nuovo “Regolamento Europeo sulla Privacy – GDPR – General Data Protection Regulation” , tenutosi il 2 Dicembre scorso presso la Candy Arena di Monza in collaborazione con il Consorzio Vero Volley.

Riccardo Rimoldi, titolare dello Studio 0101, ha presentato e spiegato in maniera molto pratica il complesso mondo dell’acquisizione, utilizzo e trasferimento dei dati personali, con una particolare attenzione alle specificità delle società sportive: “Quello dello sport, come quello delle associazioni, è un universo che ancora ad oggi non viene collegato al nuovo GDPR e alle importanti indicazioni relative alle norme sui dati personali. Con questo seminario, grazie alla collaborazione con il Consorzio Vero Volley e Volley Futuro, vogliamo offrire una panoramica delle principali problematiche che le società sportive dovranno tenere presenti in vista del 25 maggio 2018, data di entrata in vigore del nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy. Il nostro obiettivo é di creare una maggiore consapevolezza sul valore dei dati, qualcosa da trasmettere anche ai giovani e anche agli adulti con cui ci rapportiamo quotidianamente”, ha sottolineato lo stesso Rimoldi.

Quello dei dati personali e della loro protezione è un argomento assolutamente attuale e proiettato verso il domani; data la complessità del tema, che richiede sicuramente un approccio multidisciplinare, nel corso dell’evento è intervenuto anche l’avvocato Davide Bartulli:
Ci troviamo davanti a qualcosa che può rappresentare una rivoluzione simile a quella vissuta con il passaggio all’era digitale. La gestione dei dati porta con sé un alto rischio: quello di essere un fattore che può sfuggire al controllo. E’ per questo che è stato sviluppato un regolamento unico, con l’obiettivo di dettare le regole per una gestione uniforme dei dati personali in tutti i paesi dell’Unione Europea”.

Il GDPR, il nuovo Regolamento Europeo sulla Privacy, entrerà in vigore tra pochi mesi ed è fondamentale che anche le società sportive siano aggiornate in merito e in caso di necessità possano dimostrare all’autorità di riferimento di aver messo in sicurezza tutti i dati in loro possesso: Volley Futuro si impegna perché il  nostro movimento sia sempre aggiornato e pronto ai nuovi cambiamenti.